Massimo Storchi

Massimo StorchiMassimo Storchi

Massimo Storchi, storico e archivista, dirige il Polo Archivistico del Comune di Reggio Emilia, gestito da ISTORECO. Ha pubblicato diversi saggi su Resistenza e lotte politiche e sociali nel dopoguerra in Emilia Romagna, con attenzione particolare al tema della violenza. Ha scritto: Uscire dalla guerra. Ordine pubblico e forze politiche. Modena 1945-1946 (Franco Angeli, 1995); Combattere si può vincere bisogna. La scelta della violenza fra Resistenza e dopoguerra. Reggio Emilia 1943-1946 (Marsilio, 1998); Sangue al bosco del Lupo. Partigiani che uccidono partigiani. La storia di “Azor” (Aliberti, 2005); Il sangue dei vincitori. Saggio sui crimini fascisti e i processi del dopoguerra (1945-1946) (Aliberti, 2008); con Italo Rovali Il primo giorno d’inverno. Cervarolo 20 marzo 1944. Una strage nazifascista dimenticata (Aliberti, 2010); Question Time. Cos’è l’Italia. Cento domande (e risposte) sulla storia del Belpaese (Aliberti, 2011); Il patto di Khatarine. Gli strani casi di Dario Lamberti (Aliberti, 2012); con Germano Nicolini ‘Noi sognavamo un mondo diverso. Il Comandante Diavolo si racconta (Imprimatur, 2012). ‘Anche contro donne e bambini‘ (Imprimatur, 2016).