Educati alla violenza

Educati alla violenza

Frank McCourt, ne Le ceneri di Angela, scrive:

«La mente è la vostra casa
e se la riempite di robaccia
la manderete in malora».

Le storie raccontate in questo
libro-inchiesta ne sono la prova.

 

Cosa succede alle vittime di bullismo? Quali sono le conseguenze del quotidiano stillicidio di sopraffazioni e angherie di cui vengono fatte oggetto?
Per rispondere a queste domande, l’autore ha utilizzato i “ferri del mestiere” a lui più congeniali: quelli del cronista, cercando e intervistando ragazzi e ragazze che hanno vissuto sulla propria pelle il disastro psicologico che il bullismo produce.
Non volendosi, però, fermare al racconto fine a se stesso, si è rivolto a una delle massime autorità in materia, la psicologa Maura Manca, presidente dell’Osservatorio nazionale adolescenza, per capire i “meccanismi” del fenomeno. Allargando l’interesse alle baby gang e alla criminalità minorile, ha voluto fornire al lettore uno sguardo d’insieme sulla devianza minorile in Italia. E con sorpresa ha scoperto che a essere messo sul banco degli imputati dovrebbe essere proprio quel mondo che quotidianamente frequenta per lavoro, quello dell’informazione.

 

Antonio Murzio, pugliese, classe 1960, è redattore in un settimanale nazionale. Ha scritto per «Oggi», «Gente», «Visto», «Giallo», linkiesta.it. Ha lavorato in Calabria, Basilicata ed Emilia Romagna. Vive e lavora tra Lodi e Milano.

 

Educati alla violenza
Storie di bullismo e baby gang
di Antonio Murzio
f.to 14×21 brossura con bandelle
pp. 176 | euro 15,00
isbn 978 88 6830 689 2

 

ACQUISTA ONLINE

ACQUISTA EBOOK

Share
468 ad