Lavoro e libertà

lavorlibert«Non riesco a declinare i princìpi di uguaglianza e libertà se non parto dal lavoro.
Il lavoro inteso, come nell’articolo 1 della nostra Costituzione, in tutte le sue forme, subordinate o autonome, a partire da quello svolto in condizioni di subordinazione sostanziale e di restrizione della partecipazione attiva e creativa, senza disconoscere le asimmetrie di potere tra i diversi soggetti della produzione e le divergenze tra gli interessi in campo.
Tra chi vende la sua forza lavoro e chi organizza la produzione rimangono, nonostante tutti i “post” possibili, asimmetrie di potere e divergenze di interesse».

Stefano Fassina

Un libro-intervista che, attraverso la lucida visione di Stefano Fassina, affronta i principali argomenti del dibattito politico, economico e sociale italiano ed europeo.

Dalle prospettive per l’eurozona in seguito all’esito delle Europee ai mutamenti drastici che hanno caratterizzato le recenti vicende della politica italiana; senza dimenticare un viaggio alle origini della crisi economica e un’analisi dettagliata delle politiche adottate dal presidente Obama per uscirne. Stefano Fassina percorre insieme agli intervistatori un periplo attorno alle questioni principali che riguardano l’attualità, tenendo ben presente un filo
– rosso – conduttore: il compito della sinistra in un’epoca in cui le è necessaria una svolta. Per offrire un modello di crescita e di sviluppo radicalmente alternativo a quello che ha dominato il trentennio neoliberista: un nuovo paradigma socio-culturale in cui l’uomo, i suoi diritti e la sua dignità tornino al centro del dibattito pubblico.

Roberto Bertoni, ventiquattro anni, è giornalista, scrittore, poeta, fin da giovanissimo collaboratore di testate locali e nazionali, conduttore di trasmissioni radiofoniche presso l’emittente studentesca Radio Zai.net. Eclettico e interessato a temi diversi – sport, politica, costume, letteratura, analisi storica ed economica – è autore di tre saggi, cinque romanzi e due raccolte di poesie.

Andrea Costi, esperto in politiche ambientali e della “green economy”, è progettista nel campo dello sviluppo sostenibile e della formazione, sia professionale che sindacale, e autore di saggi e pubblicazioni varie su tali temi nel contesto delle relazioni industriali e del mercato del lavoro a livello nazionale ed europeo.

Stefano Fassina, classe 1966, è stato viceministro dell’Economia e delle Finanze nel Governo Letta. Da dicembre 2009 a maggio 2013 responsabile del Dipartimento Economia e Lavoro del Partito democratico, è stato per cinque anni economista al Fondo monetario internazionale e, prima e dopo, consigliere economico al Ministero dell’Economia con Carlo Azeglio Ciampi e Laura Pennacchi, con Tommaso Padoa Schioppa e Vincenzo Visco. Si è laureato all’Università Bocconi in Discipline economiche e sociali.

LAVORO E LIBERTÀ
di Stefano Fassina | a cura di Roberto Bertoni e Andrea Costi
9,50 euro | ISBN: 978-88-6830-164-4

ACQUISTA ONLINE

ACQUISTA EBOOK

Share
468 ad

Submit a Comment